≡ Menu

Lampade scialitiche con LED multicolore

L’illuminazione scialitica della sala operatoria

La tecnologia a LED applicata alle lampade scialitiche sta muovendo grandi passi e tutti i produttori di sistemi di illuminazione epr sala operatoria sono attenti a scegliere i diodi emittenti luce (Light Emitting Diode) tra quelli che più sono adatti alle peculiarità costruttive di ogni progetto.

La correzione del colore

Già ai tempi in cui le lampade scialitiche erano disponibili con sorgenti di luce tradizionale (lampada alogena) tutti i produttori cercavano di innalzare la temperatura di colore della scialitica ricorrendo prima alle lampadine con rivestimento dicroico (una particolare lavorazione di un substrato del vetro che grazie al deposito di quarzi e ossidi vari tra cui titanio e magnesio, permette alla luce trasmessa di assumere un colore diversa da quella trasmessa).

La produzione di vetri dicroici non è sicuramente una tecnologia recente, visto che già i romani nel IV secolo erano in grado di produrne, ma ha rappresentato un passo verso la ricerca continua della temperatura di colore ideale delle lampade scialitiche utilizzate negli interventi chirurgici.

Successivamente si è passati all’uso di filtri applicati direttamente sul vetro di protezione della cupola della scialitica, dove si può beneficiare di una superficie ampia ed efficace nel filtraggio della luce emessa dalla sorgente di luce in quanto è il primo “ostacolo” che il flusso luminoso deve passare per raggiungere il campo operatorio.

Quest sistemi offrono buone capacità di gestione della temperatura di colore ma hanno lo svantaggio di offrire un valore fisso, stabilito in fase produttiva a seconda dei materiali e delle tecniche di costruzione utilizzate.

Temperatura di  colore variabile

L’elettronica anche in questo caso ha permesso di superare i limiti imposti dai filtri e dopo aver superato il limite iniziale dato dalla disponibilità di led di colore rosso, sul mercato hanno fatto la comparsa le prime scialitiche con led multicolore. (rosso, blue, verde, giallo)

Scialitica con led rossi

Questa nuova caratteristica permetteva di adattare la temperatura di colore; utilizzando diversi gruppi (cluster) di led di diverso colore (verde, blu, giallo, rosso) la somma dei colori delle emissioni di ciascun settore generava sul campo chirurgico una luce di colore bianco.

Questa tecnologia però  presentava un grande svantaggio; generava infatti  sul campo operatorio ombre “multicolore” che erano il risultato dell‘oscuramento parziale ad opera delle teste dei chirurghi di alcuni settori della scialitica.

L’ombra arcobaleno infatti era il risultato di un’alterazione nella “miscelazione” dei colori dei vari settori di LED sul campo operatorio.

Come variare la temperatura di colore

Temperatura di colore °K

Visti i risvolti negativi in termini di prestazioni della tecnologia a LED multicolore ed assistendo parallelamente ad continuo miglioramento delle caratteristiche dei LED  la maggioranza dei produttori di illuminazione scialitica di qualità ha optato per l’uso di LED monocolore, differenziandone sono la tonalità.

Nelle lampade scialitiche ad alte prestazioni, la temperatura di colore variabile si ottiene grazie alla combinazione di LED BIANCHI, ma con temperature di colore variabili tra 2700° (bianco ma con tonalità più gialle) e 6500°K (bianco con spiccate sfumature di azzurro/blu).

led bianchi nella scialitica

Ogni produttore decide le tonalità di bianco da utilizzare in funzione delle prestazioni che desidera raggiungere e della complessità costruttiva necessaria per pilotare differenti tipologie di sorgenti di luce.

La temperatura di colore ideale

temperatura di colore ottimale 4900K

Nelle evoluzioni che le lampade scialitiche hanno subito nel corso di oltre un secolo di esistenza, l’obiettivo finale è rimasto invariato

…fornire al chirurgo le migliori condizioni di visione per distinguere con nitidezza i tessuti.

Ancora oggi le caratteristiche di riferimento provengono da una situazione che solo la natura ha creato, ovvero la luce solare diretta in condizioni di cielo terso.

Per quantificare questa situazione “ideale” è opportuno sapere che si tratta di una temperatura di colore compresa tra 4000 e 4900 °K, questo dato è il risultato di una media su cala globale in quanto le misurazioni sono influenzate dalla latitudine, dal periodo dell’anno e la trasparenza della bassa atmosfera.

lampada scialitica temperatura di colore variabile

Se vuoi ulteriori chiarimenti, usa la funzione commenti presente in fondo a questo articolo, ti risponderemo con piacere!

 

{ 0 comments… add one }

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per agevolarti nella navigazione, se sei d'accordo clicca su OK, puoi leggere l'informativa qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi