≡ Menu

Linee guida trattamento endoscopi flessibili

linee guida endosccopi flessibili

In questo articolo segnaliamo le attività dell ANOTE ANIGEA, due associazioni attive che riuniscono gli infermieri  che lavorano nei settori dell’endoscopia digestiva, broncologica, urologica, ortopedica, ginecologica.

logo_anote_anigea

Le associazioni hanno come attività principali le seguenti:

  • promuovere iniziative a livello politico sanitario, per la tutela giuridica e professionale degli operatori endoscopici non medici con il riconoscimento delle effettive responsabilità emergenti dalle mansioni svolte dal coadiutore del medico endoscopista al fine del riconoscimento di una nuova figura di operatore tecnico;
  • ampliare e migliorare le conoscenze sulla tecnica strumentale endoscopica e relativa assistenza, anche tramite l’istituzione di specifici corsi in materia;
  • garantire la professionalità ai collaboratori dei medici endoscopisti;
  • instaurare scambi informativi con le associazioni similari del settore medico;
  • organizzare attività didattiche, quali seminari, conferenze, gruppi e cicli di studio , anche in cooperazione con associazioni scientifiche specialistiche. Curare la pubblicazione di programmi , dispense e testi per l’aggiornamento e il miglioramento conoscitivo degli associati.

Gli associati sono gli operatori che quotidianamente gestiscono la fase di riprocessamento della strumentazione flessibile termolabile e quindi sono tra le figure maggiormente consapevoli delle problematiche e criticità che caratterizzano queste delicate operazioni.

criticità endoscopi flessibili

Le criticità nel reprocessing degli endoscopi flessibili:

Secondo Nelson dell’American Society for Gastrointestinal Endoscopy si identificano quattro potenziali criticità nel percorso:

  • errori nella procedura di detersione e disinfezione degli endoscopi e degli accessori;
  • insufficiente esposizione al disinfettante o uso di disinfettanti non adeguati;
  • contaminazione delle bottiglie e delle soluzioni per il lavaggio;
  • uso improprio e non corretto delle lavaendoscopi.
linee guida trattamento endoscopi flessibili

Le principali linee guida di riferimento

  • World Gastroenterology Organisation (WGO), World Endoscopy Organisation (WEO): Global guidelines, endoscope disinfection  a resource e-sensitive approach 2011
  • American Society for Gastrointestinal Endoscopy (ASGE), Society for Healthcare Epidemiology of America (SHEA): Multisociety guideline on reprocessing flexible gastrointestinal, endoscopes 2011
  • Public Health Agency of Canada: Infection prevention and control guideline  for flexible gastrointestinal endoscopy and  flexible bronchoscopy 2010
  • Società Svizzera di Gastroenterologia (SSG), Società Svizzera di Pneumologia (SSP), Società Svizzera di Igiene Ospedaliera (SSIO), Associazione Svizzera del Personale di Endoscopia (ASPE): Direttiva svizzera per il trattamento degli,endoscopi flessibili 2010
  • Associazione Nazionale Operatori Tecnologie Endoscopiche (ANOTE): Linee guida Pulizia e disinfezione in Endoscopia (solo cartacea) 2010

Altre pubblicazioni

Sono interessanti anche i dati riportati nelle seguenti pubblicazioni

Risorse utili

Hai letto il recente articolo relativo ai nuovi spazzolini per pulizia dei canali degli endoscopi?

{ 0 comments… add one }

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per agevolarti nella navigazione, se sei d'accordo clicca su OK, puoi leggere l'informativa qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi