≡ Menu

Ferimenti da taglienti in sala operatoria

Ferimenti da taglienti in sala operatoria

Si intendono taglienti tutti gli strumenti necessari a penetrare attraverso tessuti biologici, inclusi aghi, bisturi, lame di vario tipo, anche montate su strumenti motorizzati (seghe chirurgiche) forbici.

I dati sui ferimenti da taglienti a carico del personale di sala operatoria sono spesso non completi in quanto sottostimati poiché non tutti gli incidenti vengono riportati come prevedono le norme in vigore a livello internazionale.

Linee guida e documenti ufficiali sul ferimento da taglienti

Raccogliamo alcuni riferimenti relativo al problema dei ferimenti da taglienti a carico del personale di sala operatoria a livello internazionale:

  • HSE- Inghilterra è ente che si occupa della protezione dei lavoratori nell’ambiente di lavoro; ha pubblicato una linea guida relativa alla sicurezza nelle gestione dei taglienti per i lavoratori del settore sanitario
  • Esiste anche una direttiva europea che ha come obiettivo quello di prevenire il ferimento da taglienti degli operatori sanitari a tutti i livelli, la direttiva è stata redatta con la collaborazione di http://www.hospeem.eu/, l’associazione europea degli operatori del comparto sanitario.
  • il CDC-Usa da tempo è attivo in una campagna di sensibilizzazione per la prevenzione degli incidenti con taglienti in sala operatoria
  • il Ministero della Salute italiano ha pubblicato un manuale con checklist per la sicurezza in sala operatoria

I numeri sui ferimenti da taglienti a carico degli operatori sanitari (dati dal CDC-USA)

Come avvengono i ferimenti da taglienti?

  • Attività correllate allo smaltimento (11%)
  • Attività successive all’uso ma precedenti all’eliminazione (30%)
  • Ri-posizionamento del tappo di un ago (3%)
Pie chart showing how sharps injuries occur

(Fonte: EPINet [2009])

Quali sono i dispositivi più pericolosi?

  • Siringhe monouso (31%)
  • Aghi da sutura (24%)
  • Aghi a farfalla (5%)
  • Bisturi monouso (4%)
  • Bisturi riutilizzabili (4%)
Pie chart showing devices involved with sharps injuries

(Fonte: EPINet [2009])

 

Se fai parte di un’associazione e vuoi aggiornare l’articolo con dati recenti, puoi contattarci, saremo lieti di includere dati italiani dettagliati.

{ 0 comments… add one }

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per agevolarti nella navigazione, se sei d'accordo clicca su OK, puoi leggere l'informativa qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi