≡ Menu

Boccagli monouso per endoscopia

boccagli eco endoscopia gastroscopia monouso

Quando si usano i boccagli monouso per endoscopia

Le procedure di endoscopia digestiva alle alte vie digerenti utilizzano un endoscopio flessibile (gastroscopio) introdotto attraverso la cavità orale nell’apparto digerente del paziente.

Allo stesso modo anche l’ecografia trans esofagea (ETE) utilizza uno strumento flessibile per permette la visualizzazione di immagini ecografiche del primo tratto digerente o di strutture anatomiche nelle immediata vicinanze, quali ad esempio il cuore  durante l’esame di ecocardiografia trans esofagea molto comune nei reparti di cardiologia.

Ecco un elenco esemplificativo delle procedure di endoscopia digestiva dove trovano impiego i boccagli di protezione per endoscopia sono usati durante varie procedure tra cui:

  • Gastroscopia
  • Digiunostomia
  • Ecografia endoscopica
  • Ecografia transesofagea
  • Esofagogastroduodenoscopia
  • EsofagoGastroduoDenoScopie  (EGDS)
  • Colangio-pancreatografia retrograda endoscopica (ERCP)

Perché usare un boccaglio di protezione per endoscopia

Tutti gli endoscopi flessibili dispongono esternamente di una guaina flessibile in materiale plastico morbido in grado di assecondare le flessioni dello strumento durante l’avanzamento nelle cavità; la guaina esterna ha anche la funzione di proteggere i canali anche bioptici ed operativi dello strumento, oltre agli organi meccanici che consentono la flessione durante l’avanzamento dello strumento nel tratto digerente.

endoscopio flessibile

Negli endoscopi flessibili ottici la guaina contiene anche il fascio di fibre ottiche che veicolano la luce dalla sorgente di luce esterna all’estremità distale dello strumento garantendo all’endoscopista una visione ottimale.

L’introduzione del gastroscopio attraverso la cavità orale, espone però la guaina esterno dell’endoscopio al rischio di danneggiamento da morsicatura ad opera dei denti del paziente che anche involontariamente durante l’esame può serrare il morso danneggiando quindi lo strumento.

Un endoscopio flessibile con una guaina di rivestimento danneggiata è uno strumento che richiede manutenzione immediata in quanto ha perso la sua integrità sia in termini di protezione meccanica dei canali e dei fasci fibre ottiche al suo interno ma soprattutto viene a mancare l’isolamento elettrico.

L’isolamento elettrico di un endoscopio flessibile è di estrema importanza per tutti gli endoscopi ed anche per le sonde per ecografia transesofagea (sonde TEE)  che sono assimilabili ad essi in quanto espone il paziente a potenziali rischi dovuti alla dispersione elettrica.

Il boccaglio per endoscopia quindi protegge l’endoscopio dai danni da morsicatura preservando la vita dello strumento e nel contempo evita situazioni di rischio per il paziente.

I boccagli di protezione sono anche noti come mouth guard o bite guard , ovvero letteralmente protezione per bocca e protezione anti morso.

Quali tipi di boccagli per endoscopia esistono?

La classificazione più ampia  distingue i boccagli tra:

  • Boccagli per endoscopia monouso

    da preferire sempre per contenere il rischio di infezioni incrociate e per evitare lunghi e costosi trattamenti di decontaminazione ed alta disinfezione che questi presidi devono ricevere secondo le normative in vigore

  • Boccagli per endoscopia riutilizzabili

    realizzati in materiale adatto a sopportare il riutilizzo ed i cicli di lavaggio, decontaminazione ed alta disinfezione, questa tipologia è in via di dismissione visto l’onere di “gestione” che comporta e che lo fa divenire meno conveniente rispetto il boccaglio monouso.

Per entrambe le tipologie di boccagli sono disponibili diverse tipologie con materiali e forme che si adattano sia alla conformazione della cavità orale del paziente che che alla tipologia dell’endoscopio flessibile utilizzato.

Sono inoltre disponibili:

  • Boccagli per endoscopia semi aperti

  • Boccagli per endoscopia chiusi

  • Boccagli per endoscopia in plastica rigida

  • Boccagli per endoscopia in plastica semirigida

  • Boccagli per endoscopia con inserto morbido

  • Boccagli per endoscopia con ali di fissaggio sulla nuca

  • Boccagli per endoscopia con elastico di fissaggio sulla nuca

  • Boccagli pediatrici per endoscopia pediatrici con e senza elastico di fissaggio

 Quale boccaglio per endoscopia scegliere:

Per la massima sicurezza è oramai importante scegliere solo boccagli monouso latex free e certificati atossici.

Ma la scelta va effettuata anche in funzione della procedura e dell’endoscopio flessibile che verrà utilizzato.

I diversi modelli dei nostri boccagli per endoscopia hanno aperture da 16 mm e da 22 mm permettendo all’endoscopista di utilizzare il boccaglio più adatto all’anatomia orale del paziente ma anche all’endoscopio utilizzato.

Come si fissa un boccaglio per endoscopia

Sia che la procedura abbia tempi di esecuzione lunghi, che invece si tratti un una rapida procedura diagnostica, il fissaggio del boccaglio alla nuca del paziente riveste notevole importanza perché permette comfort a quest’ultimo e sicurezza al personale dell’ambulatorio endoscopico che ha la certezza che la protezione offerta dal boccaglio sia sempre dove serve.

boccaglio monouso endoscopia con laccio fissaggio nuca

Gli elastici di fissaggio nucale disponibili su alcuni modello dei nostri boccagli sono sempre LATEX-FREE e garantiscono elevata tenuta distribuendo però il carico su un’ampia zona ed evitando quindi fastidio o peggio lesioni al paziente.

L’uso di un elastico di fissaggio in dotazione al boccaglio, permette a quest’ultimo di diventare “auto statico” e ciò permette all’infermiere di essere disponibile se le manovre endoscopiche lo richiedono.

 

Ulteriori protezioni anti-morso per pazienti intubati

protezione anti morso pazienti intubatiprotezione anti morso pazienti intubati

Spesso c’è l’esigenza di proteggere dal morso del paziente anche strumenti diversi dall’endoscopio flessibile e tale esigenza è presente nei pazienti intubati.

Per questo uso è disponibile una serie di protezioni anti morso per tubi, sonde e cannule inserite nella cavità orale del paziente.

Le protezioni anti morso per tubi, sonde e cannule destinati ai pazienti intubati sono:

  • compatibili con tubi da 6 a 9,5 mm
  • interamente monouso
  • certificati latex free
  • realizzati in gomma medicale morbida
  • destinati a pazienti adulti

Il catalogo dedicato ai boccagli di protezione per endoscopia è sfogliabile di seguito oppure scaricabile qui:

Se vuoi ricevere un’offerta per la tua struttura, contattaci perché grazie al rapporto diretto con la produzione europea possiamo garantirti ottime condizioni!

{ 0 comments… add one }

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Questo sito usa i cookie per agevolarti nella navigazione, se sei d'accordo clicca su OK, puoi leggere l'informativa qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi