≡ Menu

Piastre elettrobisturi REM

Piastre REM per elettrobisturi

piastre elettrobisturi

Piastre REM bipartite

Le piastre per elettrobisturi REM o bipartite (ovvero Return Electrode Monitoring) per elettrobisturi sono elettrodi neutri da utilizzare con elettrobisturi in grado di controllare il corretto contatto della piastra con il corpo del paziente.

Gli elettrodi neutri REM sono facilmente distinguibili in quanto presentano una superficie conduttiva divisa in due (piastra in centro nella foto) ; queste piastre per elettrobisturi vengono anche chiama piastre bipartite.

Il posizionamento corretto della c.d. “piastra paziente”  è di estrema importanza nell’elettrochirurgia in quanto permette il corretto transito della corrente attraverso il corpo del paziente.

Viceversa un adesione non perfetta ed uniforme può portare a gravi ustioni al paziente in quanto la corrente si concentra in un superficie ridotta.

Gli elettrobisturi moderni sono tutti in grado di gestire il monitoraggio delle piastre REM o piastre bipartite, offrendo un elevato livello di sicurezza durante le procedure di elettro chirurgia.

 

Contattaci per un preventivo!

Piantana flebo per risonanza magnetica

Perché una piantana per risonanza magnetica?

Durante l’esame di risonanza magnetica è necessario che non siano presenti oggetti  di materiale ferromagnetico in quanto quando questi sono immersi in un campo magnetico intenso subiscono forze rilevanti che possono provocarne lo spostamento con conseguente danno ai tessuti che eventualmente li ospitano, ad esempio nel caso delle schegge che si trovassero vicino a vasi sanguigni.

Risonanza magnetica nei pazienti in terapia infusionale

Quando il paziente non può separarsi dalla linea di infusione durante l’esame è necessario fissare la sacca/contenitore contenente la soluzione di infusione in modo tale che possa continuare a far defluire regolarmente il suo contenuto.

In queste situazioni è frequente che i tecnici di radiologia ed il personale infermieristico debba adattarsi con quanto ha  disponibile, spesso con risultati poco pratici e che richiedono un setup lento e poco ripetibile.

 

La piantana per ipodermoclisi in risonanza magnetica

Le tecnologie disponibili oggi hanno permesso di produrre stativi per flebo completamente amagnetici e quindi assolutamente compatibili con l’uso nella sala della risonanza magnetica.

Abbiamo disponibili infatti piantane per infusione in acciaio inox amagnetico oppure in alluminio, certificate fino a 3 Tesla e quindi compatibili con la maggior parte di risonanze magnetiche sul mercato.

Come è realizzata una piantana per flebo per RM

L’acciaio inox con cui sono realizzati i due modelli di piantane per risonanza magnetica è un acciaio austenitico che ha caratteristiche di amagneticità insite nella formulazione degli elementi che lo costituiscono.

E’ disponibile anche una piantana in alluminio, metallo amagnetico per sua natura.

Le piantane proposte sono tutte di produzione tedesca e si distinguono per qualità costruttiva e durata nel tempo.

 

Come scegliere una piantana per risonanza magnetica

Verificare la potenza della risonanza, sono disponibili piantana amagnetiche per risonanze fino a 3 Tesla.

Piantana flebo per risonanza magnetica I-M12121 con ruote singole  fino a 1,5 Tesla

Piantana amagnetica flebo risonanza magnetica 1.5 Tesla ruote singole 80mm

Questa piantana amagnetica per ipodermoclisi è indicata peer uso intensivo e grazie alle ruote rivestite da 80 mm consente una facile movimentazione anche su pavimenti non lineari e per trasferimenti più lunghi.

  • Materiale: acciaio inox austenitico
  • Accessori: in polimero plastico blu
  • Ampolla antigocciolamento
  • Ganci portaflebo: 4 con disegno anti sganciamento, secondo ISO 15375
  • Portata: 2 kg / gancio
  • Regolazione altezza: vite di serraggio
  • Protezione anti infiltrazione della vite di serraggio
  • Regolazione altezza: 1.350 mm – 2.150 mm
  • Altezza minima di sicurezza:nessun pericolo di schiacciament
  • Diametro tubi: 25 / 18 mm
  • Lunghezza parte fissa del tubo 1.000 mm
  • Diametro base a razze: 635 mm
  • Profilo razze in acciaio: 30 x 15 mm
  • Saldatura di precisione delle razze con la base
  • Ruote: mono castors Ø 80 mm, antistatiche secondo DIN EN 60601 e bloccabili , antiimpronta
  • Peso totale / peso base: circa. 3,6 kg / 1,9 kg
  • Compatibile con risonanza fino a: 1,5 Tesla

 

Piantana flebo per risonanza magnetica I-M111121 con ruote doppie fino a 1,5 Tesla

Piantana amagnetica flebo risonanza magnetica 1.5 Tesla ruote doppie

Questo stativo amagnetico per infusione è destinato a diventare la dotazione fissa della sala di risonanza magnetica grazie alla sua costruzione duratura in acciaio inox austenitico amagnetico; le ruote sono ideali per superfici liscie e pavimenti uniformi, nei brevi tragitti sono ottimali.

  • Materiale: acciaio inox austenitico
  • Accessori: in polimero plastico blu
  • Ampolla antigocciolamento
  • Ganci portaflebo: 4 con disegno anti sganciamento, secondo ISO 15375
  • Portata: 2 kg / gancio
  • Regolazione altezza: vite di serraggio
  • Protezione anti infiltrazione della vite di serraggio
  • Regolazione altezza: 1.350 mm – 2.150 mm
  • Altezza minima di sicurezza:nessun pericolo di schiacciament
  • Diametro tubi: 25 / 18 mm
  • Lunghezza parte fissa del tubo 1.000 mm
  • Diametro base a razze: 635 mm
  • Profilo razze in acciaio: 30 x 15 mm
  • Saldatura di precisione delle razze con la base
  • Ruote: doppie s Ø 50 mm, antistatiche secondo DIN EN 60601 e bloccabili, antiimpronta
  • Peso totale / peso base: circa. 3,6 kg / 1,9 kg
  • Compatibile con risonanza fino a: 1,5 Tesla

Piantana flebo amagnetica alluminio  I-M91121 fino a 3 Tesla

Piantana flebo amagnetica alluminio risonanza magnetica 3 Tesla ruote doppie

  • Materiale: allumnio
  • Accessori: in polimero plastico colore antracite
  • Ampolla antigocciolamento
  • Ganci portaflebo: 4 con disegno anti sganciamento, secondo ISO 15375
  • Portata: 2 kg / gancio
  • Regolazione altezza: vite di serraggio
  • Protezione anti infiltrazione della vite di serraggio
  • Regolazione altezza: 1.350 mm – 2.150 mm
  • Altezza minima di sicurezza:nessun pericolo di schiacciament
  • Diametro tubi: 25 / 18 mm
  • Lunghezza parte fissa del tubo 1.000 mm
  • Diametro base a razze: 635 mm
  • Razze base in polimero plastico rinforzato
  • Ruote: doppie  Ø 50 mm, antistatiche secondo DIN EN 60601 e bloccabili, antiimpronta
  • Innesto ruote su base in ottone amagnetico
  • Compatibile con risonanza fino a: 3 Tesla

Quali sono gli effetti di elementi metallici in risonanza magnetica

L’effetto attrattivo di oggetti metallici posti nelle immediate vicinanze di una risonanza sono potenzialmente molto pericolosi; c’è chi ha provato a verificare anche la forza di attrazione di moschettoni ed altri elementi metallici, scoprendo che i carichi in gioco sono di molte centinaia di kg.

 

La piantana da flebo amagnetica per risonanza magnetica è la soluzione per permettere ai tecnici di radiologia di lavorare in modo sicuro ed offrire una soluzione pratica e comoda ai pazienti che devono eseguire l’esame.

Chiedi una quotazione ora

Elettrodi bipolari per resettoscopio GIN&URO

Elettrodi bipolari per resettore

Il resettore o resettoscopio bipolare è uno strumento endoscopico impiegato in chirurgia ginecologica e chirurgia urologica, rappresenta l’integrazione  di un cistoscopio rigido con un sistema di elettrochirurgia bipolare (elettrodi interni).

Sfrutta i principi dell’elettrochirurgia bipolare e presenta all’estremità dello strumento un elettrodo attivo e l’elettrodo di ritorno, ovvero un elettrodo bipolare.resettoscopio

La corrente generata da parte dell’elettro-bisturi a cui è collegato il resettoscopio scorre attraverso i tessuti che si vengono a trovare tra i due elettrodi sempre sotto il controllo visivo da parte del chirurgo.

Durante le procedure endoscopiche la cavità è sempre irrigata con soluzione salina ( 0,9% P/V di NaCl) in quanto serve a dissipare la corrente quando i tessuti non sono in diretto contatto con gli elettrodi.

Viceversa quando i tessuti sono vicini all’elettrodo si innesca l’arco voltaico che agendo sulla soluzione salina ne permette la rapida evaporazione.

I tessuti vengono quindi distrutti per dissociazione molecolare.

Il resettore bipolare è largamente diffuso nella chirurgia endoscopica in quanto aumenta la sicurezza della procedure, limitando la zona di “transito” della corrente ed inoltre permette il trattamento più sicuro di pazienti con dispositivi elettronici impiantati (pacemaker ed altri); alto beneficio è il minor rischio di stimolazione indotta del nervo otturatorio.

Elettrodi bipolari per resettore endoscopico

Gli elettrodi per resettoscopio sono utilizzati nelle procedure chirurgiche endoscopiche in urologia e ginecologia.

elettrodi bipolari resettoscopio urologia elettrodi bipolari resettoscopio ginecologia

La gamma di elettrodi per chirurgia resettoscopica

Abbiamo disponibili una gamma di elettrodi in grado di soddisfare ogni esigenza chirurgica sia in ginecologia (es.  miomectomia isteroscopica) che in urologia  quale la Resezione transuretrale della prostata TURP bipolare.

CodiceDescrizioneUtilizzabile
con strumenti diam.
Dettagli puntaImmagine
630-240-00
Elettrodo ad ansa angolato, 30°, colore giallo24/26 Fr30°630-240-00 elettrodo bipolare ansa angolata 30gradi resettore 24-26Fr
630-240-01Elettrodo ad ansa angolato, 30°, colore marrone27/28,5 Fr30°630-240-01 elettrodo bipolare ansa angolata 30gradi resettore 27-28-5Fr
630-240-05Elettrodo ad ansa angolato, 12°, colore giallo24/26 Fr12°630-240-05 elettrodo bipolare ansa 12gradi resettore 24-26Fr
630-240-06Elettrodo ad ansa angolato, 12°, colore giallo27/28,5 Fr12°630-240-06 elettrodo bipolare ansa 12gradi resettore 27-28-5Fr
630-240-10Elettrodo ad ansa retto, colore giallo24/26 Fr630-240-10 elettrodo bipolare ansa retto resettore 24-26Fr
630-240-11Elettrodo ad ansa retto, colore giallo27/28,5 Fr630-240-11 elettrodo bipolare ansa retto resettore 27-28-5Fr
630-240-15Elettrodo ad sfera 3mm , colore giallo4 mm3 mm630-240-15 elettrodo bipolare sfera 3mm resettore
630-240-20Elettrodo ad sfera 5 mm , colore giallo4 mm5 mm630-240-20 elettrodo bipolare sfera 5mm resettore
630-240-25Elettrodo a rullo 3 mm colore giallo4 mm3 mm640-240-25 elettrodo bipolare rullo 3mm resettore
630-240-30Elettrodo a rullo 5 mm colore giallo4 mm5 mm640-240-30 elettrodo bipolare rullo 5mm resettore
630-240-35Elettrodo punta conica 5 mm colore giallo4 mm5 mm630-240-35 elettrodo bipolare punta conica resettore
630-240-40Elettrodo a lama angolata colore giallo24/26 Fr630-240-40 elettrodo bipolare lama angolato resettore 24-26Fr
630-240-41Elettrodo a lama angolata colore marrone27/28,5 Fr630-240-41 elettrodo bipolare lama angolato resettore 27-28-5Fr
630-240-45Elettrodo per vaporizzazione rullo dentato 3 mm colore giallo4 mm3 mm630-240-05 elettrodo bipolare ansa 12gradi resettore 24-26Fr
630-240-50Elettrodo per vaporizzazione rullo dentato 5 mm colore giallo4 mm5 mm630-240-50 elettrodo bipolare vaporizzazione dentato 5mm resettore
630-240-55Elettrodo per vaporizzazione 3 mm colore giallo4 mm3 mm630-240-55 elettrodo bipolare vaporizzazione rullo liscio 3mm resettore
630-240-60Elettrodo per vaporizzazione 5 mm colore marrone4 mm5 mm630-240-60 elettrodo bipolare vaporizzazione rullo liscio 5mm resettore
630-240-65Elettrodo a nastro angolato 30°, colore giallo24/26 Fr30°630-240-65 elettrodo bipolare a nastro 30gradi resettore 24-26Fr
630-240-70Elettrodo a nastro angolato 0°, colore marrone27/28,5 Fr630-240-70 elettrodo bipolare a nastro 0gradi resettore 24-26Fr

 

 

Referenze bibliografiche:

JS. Starkman, RA. Santucci, Comparison of bipolar transurethral resection of the prostate with standard transurethral prostatectomy: shorter stay, earlier catheter removal and fewer complications. in BJU Int, vol. 95, nº 1, Gen 2005, pp. 69-71, DOI:10.1111/j.1464-410X.2005.05253.x, PMID 15638897.

MM. Issa, Technological advances in transurethral resection of the prostate: bipolar versus monopolar TURP. in J Endourol, vol. 22, nº 8, Ago 2008, pp. 1587-95, DOI:10.1089/end.2008.0192,PMID 18721041.

C. Mamoulakis, DT. Ubbink; JJ. de la Rosette, Bipolar versus monopolar transurethral resection of the prostate: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials. in Eur Urol, vol. 56, nº 5, Nov 2009, pp. 798-809, DOI:10.1016/j.eururo.2009.06.037,PMID 19595501.

 

 

 

 

Elettrodi monopolari monouso per artroscopia

Elettrodi monopolari per artroscopia

elettrodi monouso artroscopia

La gamma di elettrodi specialistici si arricchisce di quattro modelli dedicati all’uso in artroscopia con caratteristiche dedicate a questa particolare chirurgia.

Cosa distingue un elettrodo da artroscopia?

Gli elettrodo monopolari destinati ad essere utilizzati nelle procedure di artroscopia hanno caratteristiche uniche che li rendono dedicati a questa specialità:

  • stelo con isolamento dielettrico in poliolefine lungo mm. 165;
    stelo isolato elettrodo artroscopia uncino isolato
  • elettrodo distale ad uncino isolato ed angolato oppure con lama angolata
    elettrodi_per_artroscopia_monouso_sterili
  • cono prossimale per isolare il manipolo dai liquidi di irrigazione e lavaggio usati durante le procedure
    particolare cono elettrodo artroscopia
  • lunghezza totale stelo mm. 215 (incluso il cono di protezione)
  • diametro nominale stelo mm. 2,9
  • connettore standard elettrobisturi diam mm. 2,4

Elettrodi per artroscopia con micro uncino angolato:

Codice KernaImmagineDescrizioneConfez.
KAR00AR00 elettrodo artroscopia uncino isolato 90Elettrodo artroscopia uncino isolato 9010 pz sterili
KAR01AR01 elettrodo artroscopia uncino isolato 45Elettrodo artroscopia uncino isolato 4510 pz sterili
KAR02AR02 elettrodo artroscopia per acromioplasticaElettrodo artroscopia per acromioplastica10 pz sterili
KAR03AR03 elettrodo artroscopia per meniscectomiaElettrodo artroscopia per meniscectomia10 pz sterili

 

Conversioni codici elettrodi artroscopia di altri produttori

Se desiderate risalire in maniera rapida alla codifica dei nostri elettrodi partendo da un codice di elettrodi per artroscopia con marchio:

  • Conmed con codici CS012A, CS010A
  • Wallach con codici 88-1510, 88-1511, 88-1512, 88-15103
  • Covidien cod codici E1510, E1511, E1512, E1513

potete contattarci fornendoci i codici e saremo lieti di di fornirvi il codice equivalente per i nostro elettrodi monopolari per artroscopia!

Manipolo per elettrobisturi con meccanismo di sicurezza anti ferimento

manipolo elettrobisturi con ago sottile e meccanismo di protezione

 

 

Il nuovo manipolo per elettrobisturi Retract offre il massimo della sicurezza agli operatori si sala durante le procedure che prevedono l’uso di elettrodi ad ago sottile per la dissezione dei tessuti.

La novità di Retract è quella di offrire un manipolo con integrato un elettrodo specialistico in grado di retrarre completamente ed evitare ferite da punture accidentali.

Il manipolo per ridurre il rischio di punture accidentali.

La direttiva europea 2010/32/EU   è stata recepita dagli stati membri EU ed è diventata il riferimento in materia di prevenzione delle ferite da taglio o da punta nel settore ospedaliero e sanitario.

La normativa impone agli utilizzatori di scegliere ed utilizzare i dispositivi dotati di tutti i sistemi utili ad impedire o ridurre il ferimento degli operatori sanitari durante le procedure chirurgiche non.

Il manipolo monouso per elettrobisturi Retract soddisfa i requisiti della direttiva comunitaria e permette agli operatori di lavorare in modo sicuro ed efficace.

Come funziona il manipolo di sicurezza

Usare Retract è semplice, in due soli step il personale di sala sarà:

  • pronto per lavorare
  • al sicuro da ferimenti e punture accidentali

manipolo elettrobisturi con sistema sicurezza step 1

manipolo elettrobisturi con sistema sicurezza step 2

Manipolo ad impugnatura bilanciata

Il manipolo Retract è l’unico che  offre al chirurgo un controllo estremamente preciso durante la dissezione dei tessuti, sia grazie al suo ago sottile che grazie all’ergonomia.

I tasti di attivazione del taglio/coagulo infatti sono posizionati verso l’estremità distale del manipolo.

Questa posizione permette di ridurre la distanza tra il punto di pressione dei tasti ad opera delle dita del chirurgo e la punta dell’ago elettrodo.

In questo modo la dimensione della “leva” che si viene a creare è notevolmente ridotta a tutto vantaggio della precisione e sensibilità che il chirurgo è in grado di percepire durante la procedura.

manipolo ergonomia migliorata

Puoi scaricare il depliant dedicato al manipolo di sicurezza Retract.

Non aspettare ad adeguare il tuo lavoro quotidiano in sala operatoria ai requisiti della nuova direttiva comunitaria 201/32/EU, con Retract puoi farlo da subito.

Se vuoi maggiori informazioni, contattaci, saremo lieti di aiutarti!

 

Guaina copertura sterile cavi telecamera

guaina copertura sterile telecamera endoscopica

Perché un copertura sterile per telecamera

Le telecamere endoscopiche data la loro immediata vicinanza al campo operatorio ed alle mani dell’operatore “lavato” richiedono il mantenimento della sterilità.

Questo tipo di apparecchiature non possono essere sterilizzate in autoclave o disinfettate con immersione in liquidi e per questa ragione sono di grande utilità le guaine o coperture sterili per cavi e telecamera.

Come sono realizzate le guaine sterili per telecamera

Questo tipo di coperture si presentano come tubolari in materiale plastico trasparente (PE) ed impermeabile ai liquidi.

Le misure più comuni ed adatte a tutti i sistemi endoscopici di telecamere in commercio sono le seguenti:

  • larghezza cm. 12/15
  • lunghezza cm. 200/300

Le coperture sono piegate telescopicamente (piegatura c.d. “a soffietto”) per facilitare l’inserzione della testa della telecamera endoscopica con tecnica sterile e senza contaminare il campo sterile con la telecamera stessa.

Le guaine per telecamera sono disponibili in due modelli principali:

  • Guaine/Coperture sterili per telecamere endoscopiche con nastro di fissaggio adesivo

  • Guaine/Coperture sterili per telecamere endoscopiche a circuito chiuso (questo particolare modello è detto anche copritelecamera ermetico)

Le guaine copritelecamera universali

guaina coperture sterile telecamera

Questo tipo di coperture sterili è adatto a tutte le telecamere ed a strumenti sottili e flessibili; il terminale conformato ad imbuto con foro centrale permette un facile posizionamento mentre il nastro con adesivo acrilico agevola il fissaggio della copertura sull’ottica.

Questa guaine di protezione sterile è indicata per tutte le procedure dove l’ottica usata non viene sostituita durante l’intervento, è una protezione sterile economica, veloce da applicare ed efficace.

Le guaine copritelecamera a circuito chiuso o ermetiche

guaina coperture sterile telecamera circuito chiuso ermetico

Le guaine sterili per telecamere ermetiche sono diverse dalle prime in quanto la parte terminale è realizzata con un adattatore in grado di alloggiare con un meccanismo di aggancio a scatto la testa dell’ottica rigida.

La particolarità di queste coperture risiede nel fatto che permettono all’operatore di cambiare l’ottica utilizzata senza compromettere la sterilità del campo e senza richiedere il nuovo posizionamento di tutta la guaina sterile.

Questa copertura sterile è molto apprezzata per il risparmio di tempo che consente in specialità chirurgiche quali artoscopia, laparoscopia e ginecologia  dove spesso le ottiche utilizzate all’inizio della procedura vengono sostituite con altre che consentono angoli di visione diversi.

Il copritelecamera a circuito ermetico è il modello più diffuso grazie anche al risparmio economico che è in grado di garantire nelle procedure che richiedono la sostituzione dell’ottica.

Vuoi ricevere una quotazione per le nostre guaine copritelecamera sterili? Contattaci via mail!

 

 

 

Sacchetto raccolta urine pediatrico e neonatale

Il campionamento delle urine nei pazienti pediatrici e neonatali

sacchetto raccolta urine pediatrico neonatale

Sacchetto STERILE campionamento urine uso pediatrico e neonatale, con raccolta della minzione intermedia

Questo originale sacchetto di raccolta delle urine è stato realizzato per rispondere alle esigenze degli operatori incaricati di campionare le urine dei pazienti più piccoli dove la raccolta è spesso problematica e frequentemente inadeguata ai fini diagnostici per qualità e quantità.

Il problema della raccolta delle urine nei pazienti più piccoli

I pazienti pediatrici e neonatali che non hanno ancora la capacità di gestire lo stimolo della minzione non sono in grado di provvedere autonomamente alla raccolta delle urine.
Il problema frequente degli operatori che assistono questi pazienti è quello di campionare una quantità adeguata di urina possibilmente raccogliendo la minzione intermedia.
Il mitto di urina intermedio è infatti necessario per evitare che eventuali batteri presenti in uretra contaminino il campione.
Alcuni sistemi di raccolta urina richiedono una sonda di campionamento, ma tale metodica è più indaginosa.

Come prelevare l’urina intermedia nei pazienti pediatrici?

La soluzione è il sistema di campionamento illustrato sopra che grazie al sistema integrato offre un campionamento facile e sicuro.

  1. L’urina della prima minzione infatti segue un percorso obbligato all’interno della prima parte del sacchetto di raccolta, raggiungendo il contenitore cilindrico
  2. La minzione successiva causa il vuotamento del contenitore verso a parte bassa del sacchetto
  3. Ora il contenitore dispone della minzione intermedia al suo interno
  4. Il contenitore è facilmente removibile per il prelievo
  5. Il tappo sterile incluso nella confezione ne permette una gestione totalmente asettica.

Le caratteristiche del sacchetto urine pediatrico

  • Versione UNISEX
  • Apertura con forma anatomica
  • Zona adesiva ipoallergica
  • Latex free
  • PVC free
  • Sacchetto di raccolta in PE
  • Saldatura perimetrale a grande resistenza
  • Provetta in PE
  • Confezione singola sterile
  • Tappo di chiusura sterile in imballo indipendente interno

Vuoi introdurre il NUOVO sacchetto di raccolta urine pediatrico nella tua struttura?

Contattaci per un preventivo, saremo lieti di risponderti in breve tempo!

Termosaldatrici medicali FAMOS PROTEC per buste e rotoli

Le nuove termosaldatrici FAMOS PROTEC sono arrivate!

Sigillatrici

Famos continua la collaborazione con Kerna per la distribuzione sul territorio nazionale delle termosaldatrici rotative per la sigillatura di buste e rotoli prima della sterilizzazione.

 

Sigillatrici medicali rotative FAMOS PROTEC

La nuova gamma PROTEC include otto diversi versioni divise tra tre diversi modelli.

La nuova linea FAMOS PROTEC conferma l’evoluzione tecnologica delle sigillatrici medicali  FAMOS, progettate e costruite per l’uso professionale in ambiente medicale e farmaceutico dove le prestazioni e l’affidabilità non possono scendere a compromessi.

5 (buoni) motivi per scegliere una termosadatrice FAMOS

  1. Una sigillatrice medicale FAMOS è garanzia di durata nel tempo, infatti non a caso effettuiamo la normale manutenzione ordinaria a saldatrici che hanno più di 15 anni di onorato servizio
  2. Una costruzione che prevede unicamente acciaio inox per durare nel tempo
  3. Elettronica raffinata ma facilmente manutenzionabile
  4. Prestazioni garantite e ripetibili, anche dopo 100.000 saldature
  5. Semplice da usare, perché il lavoro è già abbastanza complesso!
  • FAMOS F108 PROTEC
    La versione di ingresso nel mondo FAMOS PROTEC, qualità al TOP ed affidabilità nello stesso budget!

    Termosaldatrice FAMOS F108 protec Kerna Italia

    Clicca sull’immagine per scoprire i dettagli

  • FAMOS F110 PROTEC
    La saldatrice flessibile per la centrale di sterilizzazione, la sala operatoria ed una linea di confezionamento.

    Termosaldatrice Famos F110 PROTEC

    Clicca sull’immagine per scoprire i dettagli

  • FAMOS F220 PROTEC
    Il TOP di gamma per grandi centrali di sterilizzazione, linee di produzione, massima affidabilità ed integrabile nei sistemi di tracciabilità del materiale confezionato/sterile.

    Termosaldatrice Rotativa Famos F220 PROTEC

    Clicca sull’immagine per scoprire i dettagli

 

Sei interessato ad introdurre le termosaldatrici FAMOS PROTEC nella struttura in cui operi?

Contattaci indicando le tue esigenze ed il carico di lavoro (quanti imballi devi sigillare ogni giorno in media), saremo lieti di inviarti un preventivo personalizzato!

 

Termosaldatrice rotativa medicale Famos F110

Termosaldatrice rotativa Famos F110

Termosaldatrice Famos F110 PROTEC

Termosaldatrice Rotativa Famos F110 PROTEC

 

Famos BV, storico produttore olandese delle ottime termosaldatrici serie F, rinnova la propria gamma di unità per la saldatura a caldo di imballi da sterilizzare quali buste e rotoli in accoppiato carta/polietilene (carta medicale o medical grade) per sterilizzazione.

Kerna continua la lunga collaborazione con Famos presentando la nuova serie di termosaldatrici Famos PROTEC, tutte validabili secondo ISO 11607-2

La linea F110 PROTEC rappresenta il modello di ingresso nella gamma di termosaldatrici Famos ma nel contempo risulta essere la linea più avanzata nel suo segmento è la naturale evoluzione tecnologica della linea F110.

Le termosaldatrici Famos F110 PROTEC sonno destinate alla saldatura del materiale da imballo accoppiato (film polipropilene/poliestere e carta medical grade) comunemente utilizzato nelle centrali di sterilizzazione, nei reparti ospedalieri e negli ambulatori per confezionare e conservare in condizioni di sterilità il materiale medicale.

Ogni modello offre di serie un’accurata impostazione della temperatura mediante tastiera ed un pratico display con i dati principali a portata dell’operatore.

La linea di termosaldatrici Famos F110 PROTEC include 3 modelli:

  • F110D

  • F110DEP-P

  • F110DBC-P

Termosaldatrice rotativa Famos F110D

F110D è il primo modello della serie intermedia F110 ed offre le seguenti caratteristiche:

  • Conforme DIN58953-7
  • Autoregolazione pressione
  • Regolazione temperatura (50-199°C)
  • Tolleranza temperatura secondo DIN58953-7
    Protezione sovrariscaldamento
  • Indicazione digitale della temperatura
  • Autoregolazione bordo libero
  • Funzione stand-by
  • Controllo con microprocessore
  • Menù digitale
  • Porta seriale RS 232
  • Tastiera controllo
  • Protezione inserimento buste
  • Salvataggio dei dati
  • Inversione scorrimento
  • Avvio automatico
  • Avvio automatico di sicurezza
  • Contatore sonoro resettabile
  • Rotazione stampa 180°

Termosaldatrice rotativa Famos F110DEP-P

F110DEP offre ulteriori caratteristiche aggiuntive rispetto al modello Famos F110D , in particolare:

  • Conformità EN ISO 11607-2
  • Monitoraggio continuo dei parametri
  • Indicazione parametri saldatura a menù
  • Limite superiore della pressione di saldatura regolabile
  • Collegamento di una stampante esterna (opzionale)
  • Testo aggiuntivo (es codice operatore, reparto, ID set, ecc) con 30 caratteri max
  • Stampa simbolo STERILE
  • Stampa simbolo CE
  • Simbologia EN980
  • Stampa disattivabile
  • Formato etichette adattabile
  • Altezza & q.tà etichette adattabile
  • Memoria per 2000 testi da 30 caratteri cad.
  • Programmabile attraverso PC
  • Software di comunicazione per PC
  • Presa ethernet LAN RJ45 (opzionale)
  • Porta USB

Termosaldatrice rotativa Famos F110DBC-P

F110DBC-P è il TOP di gamma della serie Famos F110 ed aggiunge alle caratteristiche del modello F110DEP-P le seguenti funzionalità:

  • Seconda linea per testo o codice a barre per sistemi di rintracciabilità ottica

Termosaldatrice FAMOS F108 protec particolare display Kerna Italia

Tutti i modelli di termosaldatrici Famos F110 PROTEC possono essere dotati di piano frontale liscio oppure a rulli (detta “rulliera”) per facilitare lo scorrimento dell’imballo durante la saldatura ed agevolare l’operatore addetto al confezionamento.

Scarica il depliant della Termosaldatrice rotativa medicale Famos F110 PROTEC Kerna Italia

Termosaldatrice rotativa medicale Famos F220

Termosaldatrice rotativa Famos F220

Termosaldatrice Rotativa Famos F220 PROTEC

Termosaldatrice Rotativa Famos F220 PROTEC

Famos BV, storico produttore olandese delle ottime termosaldatrici serie F, rinnova la propria gamma di unità per la saldatura a caldo di imballi da sterilizzare quali buste e rotoli in accoppiato carta/polietilene (carta medicale o medical grade) per sterilizzazione.

Kerna continua la lunga collaborazione con Famos presentando la nuova serie di termosaldatrici Famos F220 PROTEC, tutte validabili secondo ISO 11607-2

La linea F220 PROTEC rappresenta il modello di ingresso nella gamma di termosaldatrici Famos ma nel contempo risulta essere la linea più avanzata nel suo segmento è la naturale evoluzione tecnologica della linea F220.

Le termosaldatrici Famos F220 PROTEC sonno destinate alla saldatura del materiale da imballo accoppiato (film polipropilene/poliestere e carta medical grade) comunemente utilizzato nelle centrali di sterilizzazione, nei reparti ospedalieri e negli ambulatori per confezionare e conservare in condizioni di sterilità il materiale medicale.

Ogni modello offre di serie un’accurata impostazione della temperatura mediante tastiera ed un pratico display con i dati principali a portata dell’operatore.

La linea di termosaldatrici Famos F220 PROTEC include 2 modelli:

  • F220DEP

  • F220DBC

Termosaldatrice rotativa Famos F220DEP

F220DEP è uno dei due modelli della linea TOP di gamma tra le sigillatrici medicali Famos  ed offre le seguenti caratteristiche:

  • Conforme DIN58953-7
  • Autoregolazione pressione
  • Regolazione temperatura (50-199°C)
  • Tolleranza temperatura secondo DIN58953-7
    Protezione sovrariscaldamento
  • Indicazione digitale della temperatura
  • Autoregolazione bordo libero
  • Funzione stand-by
  • Controllo con microprocessore
  • Menù digitale
  • Display a 6 linee
  • Tastiera alfanumerica
  • Autoregolazione pressione saldatura
  • Porta seriale RS 232
  • Porta USB
  • Tastiera controllo
  • Protezione inserimento buste
  • Salvataggio dei dati
  • Inversione scorrimento
  • Avvio automatico
  • Avvio automatico di sicurezza
  • Contatore sonoro resettabile
  • Rotazione stampa 180°
  • Secondo sensore temperatura di saldatura
  • Sensore velocità scorrimento buste da saldare
  • Sensore pressione buste da saldare

Termosaldatrice rotativa Famos F220DBC

F220DBC-P è il TOP di gamma della serie Famos F220 ed aggiunge alle caratteristiche del modello F220DEP-P la seguente funzionalità:

  • Seconda linea per testo o codice a barre per sistemi di rintracciabilità ottica

Termosaldatrice FAMOS F108 protec particolare display Kerna Italia

BC = Bar Code (codice a barre aggiuntivo)

Tutti i modelli di termosaldatrici Famos F220 PROTEC possono essere dotati di piano frontale liscio oppure a rulli (detta “rulliera”) per facilitare lo scorrimento dell’imballo durante la saldatura ed agevolare l’operatore addetto al confezionamento.

Scarica il depliant della Termosaldatrice rotativa medicale Famos F220 PROTEC Kerna Italia

 

Questo sito usa i cookie per agevolarti nella navigazione. Una tua azione attiva (es. clic o scorrimento della pagina) verrà intesa come accettazione. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Non usiamo cookie di profilazione, ma solo cookie c.d. "tecnici" per analizzare statistiche aggregate in forma anonima. Continuando a navigare sul sito confermi di accettarne l'uso. Abbiamo a cuore la tua privacy e la proteggiamo. Questo sito può utilizzare cookie di terze parti (es. Mailchimp) sulle quali non abbiamo controllo e per le cui privacy policy sono gestite dai rispettivi siti titolari che ti invitiamo a consultare qualora voglia approfondire l'argomento.

Chiudi